Marijuana: coltivazione indoor

- Categoria: Proprietà & Coltura

Coltivare la pianta di canapa in Italia dentro le mura domestiche è assolutamente legale (nei limiti di legge). Varie sono le tipologie di coltivazione che si possono adottare.

Impianti elettrici domestici

La prima cosa che devi considerare è la quantità totale di energia elettrica disponibile a casa tua poiché questo determinerà il tuo consumo energetico massimo . Si può quindi passare alla verifica delle condizioni generali del sistema, con particolare attenzione all'alimentazione elettrica posta all'esterno dell'edificio, al cablaggio, alle varie prese e alle contatore principale.

Coltivazione Marijuana Indoor

Il ruolo della circolazione dell'aria nella coltivazione della cannabis

La circolazione dell'aria nello spazio in crescita è la chiave per una crescita di successo. L'aspetto più importante è garantire un ricambio d'aria costante in base alle dimensioni dello spazio in crescita. La gestione dell'aria in coltivazioni indoor è strutturata su tre assi: pulizia degli stomi , circolazione dell'aria e ricambio d'aria , poiché questi sono fondamentali per garantire una crescita sana della pianta.

L'aria deve essere distribuita uniformemente in tutto lo spazio, dove deve essere regolarmente scambiata per evitare zone d'aria stagnanti e "sacche d'aria". La circolazione costante dell'aria è essenziale per ottenere un ambiente ben bilanciato dove l'aria non sia né troppo secca né troppo umida, in quanto ciò ti aiuterà a soddisfare i requisiti di temperatura , umidità e apporto di ossigeno , che a loro volta contribuiranno a creare l'ambiente giusto per il corretto sviluppo delle piante.

Ove possibile, è importante evitare o almeno ridurre al minimo gli strati d'aria, poiché l'aria fredda tende a fluire verso il basso e l'aria calda si accumula nei punti alti, con conseguente rallentamento dello sviluppo della pianta.

Altri problemi che potresti incontrare sono l' indebolimento della struttura della pianta , l' aumento dello stress , l' eccessiva traspirazione e la diminuzione della densità dei fiori , che possono a loro volta comportare un raccolto insoddisfacente sia in termini di quantità che di qualità ( sapore e aroma ). Questo è il motivo per cui ricreare le condizioni climatiche esterne nel modo più accurato possibile è così importante.

Metodi per rimuovere gli odori dalle colture indoor

Se hai una grande coltura indoor con la quale i rimedi casalinghi non sembrano risolvere il tuo problema, è meglio utilizzare un sistema di controllo degli odori che ne garantisca la totale eliminazione .

Filtri a carboni attivi

Questi sono quelli più utilizzati dai coltivatori principianti che non vogliono destare sospetti. Alcuni sostengono addirittura che questi filtri siano essenziali per le colture indoor perché impediscono all'aroma delle piante di fuoriuscire attraverso il sistema di ventilazione.

Tuttavia, se si opta per questa soluzione non bisogna dimenticare che per funzionare correttamente devono essere collegati ad un estrattore d'aria tubolare adeguato alla loro capacità.

In questo modo, l'odore proveniente dagli armadi e dalle stanze di coltivazione passa attraverso il filtro, che è pieno di piccole palline di carbone attivo che neutralizzano il profumo nell'aria. A differenza del caso con altri prodotti che indicheremo di seguito, i filtri non emettono nessun altro tipo di aroma. Piuttosto, producono aria priva di tracce di cannabis. Questi prodotti sono disponibili in vari diametri e capacità, a seconda delle esigenze della propria coltura. In commercio si possono trovare anche altre tipologie di filtri più moderni e di ultima generazione.

La scelta del filtro più adatto alle proprie esigenze dipenderà principalmente dalle dimensioni del raccolto. Più è grande, più potente deve essere il filtro, in modo che possa purificare tutta l'aria. 

Esistono anche altri filtri che non contengono carbone attivo all'interno, come la fibra di cocco, che può essere anche una buona scelta. In ogni caso, è importante quando si acquista un dispositivo come questo assicurarsi di averne uno nuovo, poiché i filtri diventano meno efficaci con l'uso. Inoltre, con questi filtri si consiglia di utilizzare un estrattore di alta qualità che consente di evacuare l'aria purificata senza problemi.

Condividi

Aggiungi un commento