Come fumare un bong: passo dopo passo

- Categoria: News dal mondo

Sapere come preparare il tuo bong è il segreto per un utilizzo efficace. 

Conosci il tuo bong

Seguire questi passaggi ti insegnerà come fumare la tua cannabis nel modo giusto. Perché fumare da un bong? Perchè il collo di questo accessorio per fumare è cosi lungo? E il giunto a cosa serve? Tutte queste accortezze nella realizzazione del bong servono a tanto!

L'idea alla base di ogni bong è una lunga distanza tra il punto in cui viene accesa l'erba e il punto in cui inspiri. Ciò consente al fumo di raffreddarsi, dandoti una sensazione più liscia e, in molti casi, un sapore molto più morbido. Questo ti consente di assaporare la profondità del sapore, quindi se acquisti MoonRock, assaggi veramente il reale sapore del CBD concentrato.

I bong sono anche semplici da usare. Sappiamo che alcuni fumatori non hanno quel tocco per rollare una canna perfetta. Mentre l'acquisto di pre-roll è un'ottima soluzione, i bong ti danno la possibilità di preparare la tua sessione di fumo con semplicità. 

Le parti del tuo bong

Prima che tu possa goderti il ​​tuo bong, è importante capire cosa hai tra le mani. Di solito nel punto più alto, avrai una grande apertura che è il tuo "bocchino". Questo dovrà essere relativamente sigillato con la bocca, quindi più piccola è la bocca, più dovrai acquistare un bong con un apertura minore. Il tubo lungo e largo che scorre verso il basso è indicato come il "collo". Questa grande camera dà al fumo il tempo di raffreddarsi.

La "ciotola" può essere trovata a lato del tuo bong ed è dove impacchetterai le tue cime. Alcune ciotole sono rimovibili per aumentare il flusso d'aria una volta che hai aspirato il fumo nel collo, ma non è sempre così. Le opzioni rimovibili sono più facili da pulire.

I downsteps sono un piccolo tubo che parte dalla ciotola, giù vicino alla parte inferiore del collo. Poiché il calore aumenta, questo riduce il calore in eccesso che entra nel bong mentre accendi la ciotola. Questo costringe anche il fumo ad abbassarsi prima di salire nell'acqua quando si fuma un water bong.

Sebbene queste siano le basi di qualsiasi bong, potresti trovare una varietà di elementi aggiuntivi come una caffettiera, un pizzico di ghiaccio, un carburatore, una protezione dagli schizzi e molte altre opzioni.

Bong bagnati o asciutti

Quando pensi ai bong, puoi iniziare inserendoli in due categorie principali: umido e secco.

  • I bong secchi funzionano esclusivamente sull'idea di una camera lunga e grande che consente al fumo di raffreddarsi. Sono facili da usare e portatili, il che li rende perfetti per una fumata in movimento o a casa di amici. La manutenzione è minima, basta pulire la ciotola e occasionalmente lavarlo internamente per rimuovere eventuali accumuli.
  • I bong bagnati, spesso indicati come bong ad acqua, hanno una camera speciale dove viene inserita acqua. Mentre si aspira il fumo, questo viene rapidamente raffreddato una volta che transita in questa vaschetta. Successivamente il fumo passa attraverso la lunga e ampia camera. Alcuni fumatori usano persino acqua ghiacciata per raffreddare ulteriormente il fumatore.

Bong e narghilè

Potresti essere curioso della differenza tra un bong e un narghilè.

Tecnicamente parlando, un narghilè è un tipo di bong ad acqua che posiziona i carboni appena sopra la ciotola, permettendogli di rimanere accesa per un fumo prolungato. I narghilè spesso fumano a circa la metà della temperatura di una ciotola standard, bruciando meno THC. Anche i narghilè sono fissi, permettendoti di fumare attraverso i tubi.

Puoi fumare erba da un narghilè? Assolutamente sì, e per alcuni potrebbe essere il metodo preferito. Fumare da un narghilè ti consente di avere un fumo morbido e fresco pieno di ottimo sapore.

Passi Per Una Ciotola Perfetta

È ora di rimboccarsi le maniche e preparare la ciotola perfetta. Le prime volte che fumi un bong, è importante scegliere un'area pulita e disporre ciò di cui hai bisogno. Questo dovrebbe includere:

  1. Erba
  2. Bong
  3. Macinino
  4. Accendino
  5. Acqua (quando si utilizza un bong ad acqua)

Fumare ganja dal bong

Scegliere l'erba

Per ottenere il massimo dal tuo fumo, è importante capire esattamente cosa stai acquistando. Quando pensi all'erba più umida che si trova negli anni '80 e '90, saresti fortunato a trovare il 10% di THC. Quando guardi le gemme di oggi, puoi trovare varietà con un THC superiore al 35%.

I coltivatori moderni hanno trovato metodi per controllare i livelli di THC e CBD all'interno di diversi ceppi, con il risultato che alcuni ceppi hanno un alto CBD e nessun THC, mentre altri hanno un alto THC e nessun CBD, e ceppi che incontrano ogni punto intermedio.

Prepara la tua erba

È importante notare che non è necessario macinare le cime quando si fuma un bong, anche se si consiglia di bruciarle completamente. Per prima cosa prendi una cima, tagliala, spezzala o falla a pezzi. Se guardi la tua ciotola, dovrebbe assottigliarsi verso il basso: la canapa deve poggiare sul fondo, e non intasare le estremità della ciotola. Successivamente, macina il resto della tua ganja, ma non impazzirti per macinarla in toto.

Acqua

Se stai fumando da un bong ad acqua, ti consigliamo di aggiungerla in questa fase. Se il tuo bong ha una linea di riempimento, assicurati di avvicinarti a quel punto. Un riempimento eccessivo può farti succhiare acqua in bocca quando fumi.

E' arrivato il momento tanto atteso

È ora. Afferra il manico e mantieni l'intero bong in posizione verticale. Fai un respiro profondo, ora espira. Chiudi la bocca intorno al boccaglio mentre accendi la ciotola e fai un respiro profondo fino ai polmoni. Trattenete il respiro per alcuni secondi per assicurarvi che il fumo possa rilasciare il THC. Espira, siediti e rilassati.

Condividi

Aggiungi un commento