Coffee Shop Amsterdam: quello da sapere

- Categoria: News dal mondo

I migliori coffee shop di Amsterdam sono quelli che hanno le migliori atmosfere, la migliore musica e le migliori scelte sui menu.

I prezzi nei coffeeshop variano generalmente dai 6 ai 25 euro al grammo a seconda di cosa ordinate, hashish, erba o altro. I coffee shop più costosi si trovano nel quartiere a luci rosse: ovviamente più sei lontano dal centro e più troverai coffee shop più economici.

I coffee shop sono una delle attrazioni di Amsterdam dove niente è proibito (o quasi), soprattutto per chi decide di abbandonarsi a qualche trasgressione. Nati come tipici locali della tradizione olandese dove andare a bere un caffè, fare uno spuntino, incontrarsi per chiacchierare, verso la fine degli anni ’70, tali caffetterie cominciarono ad assumere la connotazione che tutt’oggi li caratterizza, ovvero quella di locali in cui con un sottofondo di musica reggae, rock, tecno è possibile ordinare dal menù marijuana o hashish, spesso consumati sul posto. Perfettamente integrati nello stile di vita della popolazione, i coffee shop rispecchiano il tradizionale libertarismo sociale tipicamente olandese.

Legislazione olandese

I Paesi Bassi sono, infatti, l’unico paese al mondo in cui è tollerata la vendita pubblica di una quantità massima di cannabis di cinque grammi. La politica olandese in merito alle droghe leggere, è sicuramente tra le più liberali in materia in forza del principio secondo cui “se un problema è insolvibile è meglio cercare di controllarlo“, anche se bisogna ricordare che in Olanda le sostanze stupefacenti sono illegali.

Per la cannabis (che secondo la legislazione olandese non porta dipendenza fisica contrariamente alle droghe pesanti la cui detenzione è punita con pene molto severe), invece, il governo ne permette l’uso ma secondo termini e condizioni precise. Così, è stabilito che i coffee shop, i quali per legge devono riportare sulla porta d’ingresso tale iscrizione in verde, possono vendere solo droghe leggere, come hashish, marijuana e altri tipi di erbe entro il limite previsto dalla legge per uso personale (quindi 5 grammi per cliente) a compratori esclusivamente maggiorenni, e non possono pubblicizzare in alcun modo tale attività.

I coffee shop devono inoltre, fornire informazioni dettagliate ai consumatori circa la qualità della “merce” venduta. Oltre ciò, nei locali dedicati al libero consumo d’erba sono assolutamente vietate le droghe pesanti e gli alcolici ed, al loro interno non sono consentiti comportamenti aggressivi e di disturbo.dd

Condividi

Aggiungi un commento